Subscribe to our mailing list

* indicates required

Hollywood guarda il comunismo | CINERIVOLUZIONE17

17 novembre 2017

A cura di Giovanni Spagnoletti

20 novembre 2017 dalle 9.30 alle 16.00
La Galleria Nazionale, viale delle Belle Arti 131, Roma
Ingresso libero

Programma della giornata di studi:

Ore 9:30¬†‚Äď Apertura dei lavori
Indirizzi di saluto ‚ÄstSilvio Pons, Raffaella Frascarelli, Vincenzo Vita
Ore 10:00
Presiede e introduce Giovanni Spagnoletti (Università degli Studi di Roma Tor Vergata)
Giaime Alonge (Università di Torino)
When Jack met Louise. Reds tra commedia romantica e film storico
Maurizio Zinni (Università Roma Tre)
Comunisti su Marte, il cinema di fantascienza e la Rivoluzione
Vito Zagarrio (Università degli Studi Roma Tre)
Le albe rosse di Hollywood: da Capra a Milius
Pausa
Ermanno Taviani (Università di Catania)
Il cinema sulla rivoluzione, il comunismo internazionale, l’irrealismo socialista
Giulia Fanara (Sapienza Università di Roma)
Racconti di inganni e di passioni: le eroine della Russia sovietica nel cinema della Grande Hollywood
Stefano Pisu (Università di Cagliari)
La rivoluzione russa al cinema dal secondo stalinismo agli anni Ottanta
Discussione generale
Giovanni Spagnoletti - chiusura dei lavori
Pausa
Ore 14:30
Proiezione del film messicano di ńĖjzenŇ°tejn nella versione di Jay Leyda (estratti)
Introducono Marie Rebecchi e Elena Vogman
Letture di Giovanna Bozzolo

Questa seconda giornata di studi del ciclo Il progetto e le forme di un cinema politico a cento anni dalla Rivoluzione d’ottobre verterà sul ruolo di Hollywood sul comunismo, evidenziando non solo come il cinema americano abbia trattato il tema della rivoluzione e del comunismo in un solo paese, a partire dagli anni Trenta del Novecento in varie forme cinematografiche, ma anche come gli storici abbiano utilizzato l'immaginario collettivo creato dal cinema e dai media visiva per ricostruire snodi fondamentali del secolo scorso, tra i quali la rivoluzione bolscevica e ciò che essa ha generato.

A conclusione dell'evento La Galleria Nazionale ospiter√† la presentazione del materiale girato da EjzenŇ°tejn per il film messicano¬†Que viva Mexico!¬†(1931) nella ricostruzione filologica di¬†Jay Leyda¬†custodita presso il¬†MoMA di New York¬†e la¬†Fondazione Nazionale Cinematografica della Federazione Russa¬†(Gosfilmofond). La proiezione sar√† scandita da interventi durante i quali l‚Äôattrice Giovanna Bozzolo¬†legger√† alcune citazioni tratte dalle pagine inedite dei diari messicani del regista, selezionate e tradotte in italiano da¬†Marie Rebecchi¬†e¬†Elena Vogman.

Hollywood guarda il comunismo è parte di Il progetto e le forme di un cinema politico a cento anni dalla rivoluzione d'ottobre, a cura di Pietro Montani e Giovanni Spagnoletti
Iniziativa di: Fondazione Archivio Audiovisivo Movimento Operaio e Democratico (AAMOD), Fondazione Istituto Gramsci
In collaborazione con: Casa del Cinema, Centro Sperimentale di Cinematografia - Cineteca Nazionale, La Galleria Nazionale, Nomas Foundation
Con il patrocinio di: Sapienza Università di Roma - Dipartimenti Filosofia e Storia dell'arte e Spettacolo, Università degli Studi di Roma Tor Vergata, Università degli Studi Roma Tre - Dipartimento Filosofia, Comunicazione e Spettacolo


MailFacebook
Newsletter
iten
MailFbTwitterVimeo